Bacheca News

Introduzione al Qigong
con
Ramon Testa
c/o Biblioteca di Tradate (VA)
en it

Newsletter

* campi richiesti

I-therapy (terapia tramite l’informazione) per l’autismo: la potenza della concentrazione.

Mar28Feb2017

I-therapy (terapia tramite l’informazione) per l’autismo: la potenza della concentrazione.

 

dal Nan Yang Shang Bao (quotidiano Cinese) 10 gennaio 2017

 

I-therapy (terapia tramite l’informazione) per l’autismo: la potenza della concentrazione.

traduzione di A. Carloni

 

Anche se un bambino è un dono del cielo, solo le famiglie che hanno bambini autistici o ADHD possono capire cosa si prova. Oltre a fornire loro assistenza a tempo pieno, i genitori devono preoccuparsi per il futuro dei bambini. Alcuni genitori non possono accettare il fatto che i loro figli hanno bisogno di cure particolari e cercano di nasconderlo, le tensioni generate rovinano spesso i rapporti. Quindi aiutare questi bambini con necessità speciali è una questione molto importante.
Innegabilmente, le modalità di trattamento attuali stanno già fornendo un aiuto per questi bambini, ma una famiglia media può permettersi serenamente di pagare il costo di questi trattamenti.
Esiste da poco un nuovo metodo, denominato i-Therapy o Terapia tramite l’ informazione, che viene applicato sui bambini autistici e ADHD. I risultati sono evidenti in breve tempo e questa è un’ottima notizia.
La persona che ha creato questo approccio è il co-fondatore del Serenity Therapy & Health Centre, il sig. Ooi Kean Hin. E’ venuto con il suo collega, la signora Sew Pei See, all'ufficio del Nan Yang Shang Bao a Selangor per un’intervista, con l'intenzione di diffondere questa buona notizia.
Cosa è la terapia tramite l’informazione?
Una terapia che utilizza le informazioni? Quali informazioni?
Se diciamo che qualcosa che esce dal cervello è "informazione", molti troveranno difficile crederci perché lo considerano qualcosa di troppo immateriale, com’è possibile applicarla per la guarigione? Non è qualcosa di troppo astratto?
Ooi Kean Hin ha sottolineato che non si tratta di mistificazione, ma di scienza!
Infatti la terapia tramite l’informazione esisteva fin dai tempi antichi. In passato, se qualcuno non stava bene o aveva bisogno, il prete o chiunque ne avesse la capacità, veniva invitato a pregare il cielo o gli spiriti per chiedere aiuto. Attualmente, molte religioni hanno ancora pratiche simili. Per esempio i cristiani ricorrono alla preghiera per aiutare gli altri a liberarsi dalle malattie. Adesso, questo forse può confondere ancora di più: se parliamo di Dio o spiriti come può essere una scienza?

 

L’informazione può essere convertita in energia

Ooi Kean Hin afferma: “L’informazione può essere convertita in energia” e ricorda come l’Yijing parli del wuji che genera il taiji, del taiji che dà origine alle due polarità, che a loro volta producono i quattro fenomeni, da cui nascono gli otto trigrammi. E i Daoisti dicevano: il dao genera l’uno, dall’uno nasce il due, dal due ha origine il tre, il tre produce tutto ciò che esiste. Entrambi sottolineano che il tutto viene dal nulla.
"La teoria secondo cui l’informazione può essere convertita in energia è già stata convalidata da alcuni scienziati. Nel 1865 il fisico scozzese James Maxwell ha formulato l’ipotesi che l'informazione possa essere convertita in energia. Nel 2010, un’equipe di ricerca della Chuo University of Japan ha condotto un esperimento per spostare una piccola pallina di polistirene su una scala fatta di campo elettromagnetico. Si è constatato che l'energia necessaria alla pallina per salire contro la forza di gravità può venire solo dalle informazioni fornite: in tal modo, l’informazione è stata convertita in energia per muovere la pallina. "
La terapia tramite l'informazione è il lavoro eseguito da un terapeuta di qigong che emette informazioni specifiche per un soggetto, tale informazione causa cambiamenti che rendono possibile la guarigione. Sembra facile, ma non lo è perché, come spiegato da Ooi: "In realtà questa è l'estensione della terapia tramite il qi esterno. Utilizziamo le capacità di percezione extra sensoriale come strumento diagnostico, così possiamo scoprire la radice del problema ed emettere le informazioni specifiche con effetto curativo. Questa terapia può essere condotta solo da terapisti appositamente addestrati per emettere le informazioni finalizzate alla guarigione mentre si trovano in uno stato di qigong altamente concentrato. Le informazioni vengono registrate e riprodotte 24 ore al giorno per regolare le condizioni del cliente e portare alla guarigione. "

 

Com’è iniziata

Ooi Kean Hin pratica il Znqg dal 1997. Ha iniziato a operare guarigioni tramite l’informazione dal 2003. A quei tempi non esisteva la banda larga e i clienti dovevano recarsi nel suo studio ogni giorno per i trattamenti; era troppo impegnativo sia per il terapista che per i pazienti, per cui ha smesso di lavorare in quel modo.

La terapia tramite l’informazione che propone adesso si basa sulla Teoria dei tre livelli della materia, formulata dal fondatore del ZNQG prof Pang Ming. Secondo questa teoria, tutto ciò che c’è nell’universo esiste a tre livelli: materia fisica, energia e informazione. “I tre livelli sono intercambiabili. L’aspetto più importante di questa teoria è che descrive la coscienza umana come una forma di informazione. Questo è il motivo per cui l’intenzione umana può modificare il mondo fisico.” Per dimostrare la validità di questa teoria, Ooi ha iniziato occuparsi di ricerca e a condurre esperimenti che includono la creazione di onde elettromagnetiche con l’intenzione, trattamenti di qi esterno per le piante, informazione registrata per velocizzare la crescita delle cipolle… e i risultati sono stati incoraggianti.

 

Efficacia verificata dell’esperimento

Nel 2010, insieme al prof. Tan Soo Choon dell’USM ha pubblicato l’articolo ”Equivalenza di informazione ed energia” sul Journal of Nonlocality (di proprietà del Laboratorio di ricerca internazionale sulla coscienza). Nel 2012 è stato invitato alla Sigmund Freud University di Vienna per una conferenza sull’argomento (la conferenza è disponibile su youtube anche con sottotitoli in italiano).

Nel 2015, ha voluto tentare l’esperimento di trasmissione Globale per l’autismo del prof. W. Tiller dell’università di Stanford, per poi svilupparlo ulteriormente.

Il prof. Tiller registrava l’informazione “capacità di socializzazione normale ecc..” emessa da 4 meditanti e utilizzando un oscillatore l’informazione era trasmessa 24 ore al giorno ai nomi e agli indirizzi dei soggetti sparsi in tutto il mondo. L’esperimento ha prodotto risultati positivi verificati.

Nel febbriao 2016, Ooi Kean Hin ha iniziato con questo nuovo metodo. Al momento il suo team ha gestito con successo oltre 50 bambini speciali in varie parti del mondo, come Australia, Singapore, Europa, Messico, USA ecc.

 

Il metodo

E’ un’estensione della terapia tramite il qi esterno, riproduciamo 24 ore al giorno un file registrato su un lettore mp3, non importa dove si trova il cliente comunque la connessione si stabilisce. Per lavorare con un cliente hanno bisogno di una foto recente e i suoi dati personali. Durante la registrazione, il terapista invia l’informazione alla foto che terrà davanti a sé e questa informazione viene registrata in formato mp3. In seguito, la foto del cliente e il lettore mp3 sono chiusi in una scatola in cui il lettore riproduce 24 ore al giorno il file registrato. La scatola è tenuta in una stanza insonorizzata per evitare l’interferenza di informazioni esterne. Durante la terapia, il cliente non deve fare niente: nel caso dei bambini i genitori dovranno fornire un rendiconto settimanale in modo da permettere al terapista di operare gli aggiustamenti necessari. Se il bambino presenta problemi fisici, per esempio al collo o alla colonna, i genitori sono invitati a imparare semplici massaggi per favorire la guarigione.

Quando abbiamo chiesto che differenza c’è tra la guarigione tramite la preghiera e quello che fanno loro, e perché il lettore mp3 deve funzionare 24 ore al giorno, Ooi Kean Hin risponde che l’idea di fondo è simile ma la tecnica è diversa. Questo è l’esempio che ha fatto: “Conosco una persona cristiana con un tumore al cervello, che era stata informata dai dottori che non c’era più niente che potessero fare e che le rimanevano solo pochi mesi di vita. Sedici suoi amici hanno deciso di pregare per lei per un mese e il tumore è scomparso, è ancora viva e sta bene. In una preghiera per la guarigione, l’intenzione di solito riguarda l’obiettivo finale, come “il tumore scompare” ma chi prega non pensa a in che modo il tumore scomparirà; svanirà da solo o con l’aiuto della chemioterapia? Quello che proponiamo noi è più tecnico. Per esempio, se riscontriamo una carenza di qi nel lobo frontale o parietale, invieremo l’informazione per fortificarlo. Anche se entrambi i metodi hanno lo stesso scopo, il nostro approccio è un processo. Questo comunque non significa che maggiore tecnica sia sinonimo di metodo migliore: è l’abilità di rimanere concentrati che determina l’intensità dell’informazione. Per questo i terapisti devono aver sviluppato un buon livello di consapevolezza.” ”La registrazione è simile a una preghiera, l’informazione viene emessa dal cervello quindi non c’è nessun suono. La foto del cliente nella scatola funziona perché la foto rappresenta bene la persona. Nel caso della preghiera per la guarigione, i partecipanti pensano all’aspetto della persona per cui pregano. In ogni modo, non è possibile pregare ininterrottamente per 24 ore, mentre un buon lettore mp3 può riprodurre ininterrottamente una traccia.”

 

 

Questo sito utilizza cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo, l'utente dichiara di accettarne l'utilizzo Info