Bacheca News

20-24 marzo 2019
Ritiro di Guarigione con
Tao Qingyu e Ramon Testa
a Cesenatico

 

en it

Newsletter

* campi richiesti

Xing shen zhuang (Secondo livello) I

Gio26Mar2015

Xing shen zhuang (Secondo livello) I

Il zhineng qigong ha sempre avuto una comprensione innovativa della teoria dei canali energetici della medicina cinese (Vedi Zhinengqigongkexue – Hunyuan zhengti lilun), tuttavia la teoria dei canali energetici tradizionale è oggi ancora largamente accettata e usata nella medicina tradizionale e nel qigong. La teoria dei canali energetici ritiene che questi siano connessi internamente agli zangfu ed esternamente alle articolazioni degli arti. Questo vuol dire che ogni canale è connesso internamente con gli organi interni, mentre è esternamente distribuito nei quattro arti. Il qi di ogni canale ha delle peculiari proprietà di scorrimento. I canali energetici del corpo sono connessi reciprocamente.La mano e le dita sono il punto di contatto fra i meridiani yang e yin della mano. La testa è il punto di connessione fra il meridiano yang della mano e il meridiano yang del piede. Il piede è il punto di connessione fra i meridiani yin e yang del piede. Petto e addome sono il punto di connessione fra il meridiano yin del piede e il meridiano yang della mano. Inoltre il qi vero del corpo e il qi esterno devono procedere nel loro reciproco scambio, e il qi esterno entra nel corpo più che altro dalle estremità di mani e piedi. Più tardi la medicina cinese sottolineò l'importanza dei punti: “jing3,ying, shu, yuan, jing1, he”. Dai cinque punti shu, avviene il processo di ingresso diretto del qi esterno. In questo senso è preciso dire che la teoria dei canali energetici considera l'estremità degli arti come la radice, l'essenza del canale stesso. La posizione degli organi interni di testa e tronco è il punto dove i canali terminano.[…]
Quindi i punti di scambio di ogni meridiano, il punto di connessione fra l'ingresso e l'uscita del qi, l'origine dei canali e molte altre funzioni sono nell'estremità degli arti. Gli esercizi di Xingshenzhuang sono stati ideati in accordo ai principi dei canali energetici e della circolazione di qi e sangue, enfatizzando il movimento non usuale dell'estremità degli arti. Ad esempio gli esercizi delle sezioni 2 e 3 si riferiscono all'estremità degli arti superiori, mentre gli esercizi delle sezioni 7, 8 e 9 si riferiscono all'estremità degli arti inferiori. La prima sezione si riferisce all'estremità della testa. Questo perché il nodo di tutti i nodi delle radici si trova nella testa. La radice si trova nell'estremità degli arti e quando la testa si muove è in grado di muovere le 4 membra. Quando le quattro membra si muovono sono in grado di influenzare canali, qi e sangue.

Questo sito utilizza cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo, l'utente dichiara di accettarne l'utilizzo Info