Bacheca News

20-24 marzo 2019
Ritiro di Guarigione con
Tao Qingyu e Ramon Testa
a Cesenatico

 

en it

Newsletter

* campi richiesti

Coltivare la coscienza - Seconda Parte

Dom04Gen2015

Coltivare la coscienza - Seconda Parte

Coltivare la coscienza - Seconda Parte (traduzione dal cinese di Amanda Carloni)


ii. Il senso del coltivare nel Zhìnéng qìgōng 智能气功

Nel qìgōng 智能气功 quanto illustrato riguardo al coltivare ha due significati:

1. Come verbo: indica la pratica condotta secondo i principi del qigong per elevare lo stato di salute psicofisica personale e l’impegno e la dedizione posti nel processo dal praticante. E’ uno dei quattro punti fondamentali del Zhìnéng qìgōng 智能气功 e il suo ambito di applicazione è piuttosto specifico: riguarda infatti yìyuántǐ 意元体 e la sua attività funzionale, cioè la radice dell’attività vitale umana e comprende la coltivazione delle capacità ordinarie e straordinarie.
2.Come sostantivo: indica il processo di pratica, studio e allenamento condotto con impegno attraverso il quale un individuo raggiunge un livello di salute psicofisica e di cultura. Si riferisce alla profondità, all’esperienza e all’abilità che si conseguono con l’allenamento rigoroso: è l’obiettivo della pratica del Zhìnéng qìgōng 智能气功. Il termine “xiūyáng 修养” può essere utilizzato sia come sostantivo che come verbo, i due si equivalgono nel senso che il verbo “xiūyáng 修养” indica il processo di coltivazione (letteralmente affinare e nutrire); il sostantivo “xiūyáng 修养” indica il risultato di tale processo. E’ necessario sottolineare che la coltivazione nel Zhìnéng qìgōng 智能气功 non differisce di molto dalla coltivazione che avviene allo stato delle capacità ordinarie: quello che cambia è il fatto che la coltivazione nel qìgōng 气功 viene utilizzata come base di partenza per sviluppare le capacità straordinarie.

Questo sito utilizza cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo, l'utente dichiara di accettarne l'utilizzo Info