Bacheca News

Ritiro di Guarigione con
Tao Qingyu e Ramon Testa
a Cesenatico

 

en it

Newsletter

* campi richiesti

Il significato di dàodé 道德 nel Zhìnéng qìgōng 智能气功 (prima parte)

Mar01Set2015

Il significato di dàodé 道德 nel Zhìnéng qìgōng 智能气功 (prima parte)

 

iii. Il significato di dàodé 道德 nel Zhìnéng qìgōng 智能气功 (prima parte)

(tradotto dal cinese da Amanda Carloni)

Il concetto di dàodé 道德 nel Zhìnéng qìgōng 智能气功 si sviluppa a partire dalla teoria olistica hùnyuán 混元 e ha molti punti in comune con la prospettiva della cultura cinese antica su di esso. Il dàodé 道德 infatti è considerato la manifestazione naturale della forma e della funzione dello 混元气 hùnyuán qì. Secondo la teoria olistica hùnyuán 混元, qualsiasi cosa è determinata dal proprio hùnyuán qì 混元气, ma la forma e la funzione dello hùnyuán qì 混元气 comprendono qualunque proprietà di ogni oggetto esistente. Perché si chiama dàodé 道德 allora? Da una parte per l’influenza culturale del pensiero cinese antico, dall’altra perché è argomentato a partire dalle proprietà fondamentali dell’essere umano e dalla loro relazione con il 道德 dàodé. Come abbiamo spiegato precedentemente, tutte le trasformazioni di tutto quanto esiste nell’universo sono strettamente correlate agli esseri umani in quanto parte di un’ unica entità integrata. Nel qìgōng 气功 arriviamo a rafforzare i legami con il mondo naturale attraverso la coltivazione del dàodé 道德, realizzando l’unione armoniosa di essere umano e universo. Dato che il dàodé 道德 umano fa parte dell’attività della coscienza e lo yìyuántǐ 意元体 è una forma specifica di hùnyuán qì 混元气, per sottolineare l’unità dell’attività del dàodé 道德 e dello hùnyuán qì 混元气 di tutto quanto esiste e per facilitare la comprensione dei meccanismi del 智能气功 Zhìnéng qìgōng non ci siamo limitati alla prospettiva sul dàodé 道德 del qìgōng 气功 tradizionale, ma abbiamo deciso di fare un passo in più elaborando un concetto di dàodé 道德 più complesso. Secondo la teoria tradizionale sul qì 气 il dào 道 e il dé 德, immateriali, invisibili e senza forma, possono arrivare attraverso la pratica all’interno del corpo e il de stesso è considerato il nucleo della pratica stessa.
 Per esempio nel Zhuāngzi 庄子 leggiamo:

“La virtù è il mantenimento dell’armonia perfetta”.

Quindi il lavoro che porta il comportamento umano a raggiungere l’armonia è di per se stesso la virtù. Lo Shuō wén 说文 riporta:

“ Il dé 德 esterno si trova nelle persone, il dé 德 interno in se stessi”.

Nel Guǎnzi 管子, Xīnshù xià 心术下 (L’intenzione, seconda parte) è scritto:

 “Non lasciare che il mondo esterno confonda i cinque sensi, non lasciare che i sensi confondano la mente, questa è la virtù interiore.”

Gli antichi ritenevano che attraverso la pratica si potesse ottenere il dào 道. Sempre Guǎnzi 管子, nel Nèiyè 内业 (La pratica interiore) afferma:

 “Il dào 道 non ha una posizione prefissata, dimora in una mente eccellente; quando la mente è tranquilla e il soffio vitale è regolare allora il dào 道 può trovare luogo.”

E inoltre:

 “Il vero stato del dào 道, come potrebbe essere concepito e pronunciato? Coltiva la mente e rendi calmi i tuoi pensieri, allora sarà possibile ottenere il dào 道”.

Questo rende chiaro come l’esperienza del dào 道 sia possibile attraverso la coltivazione di una mente tranquilla e lo sviluppo di un’attitudine gentile nei confronti degli altri. Nel Dàodé jīng 道德经 leggiamo:

“Le manifestazioni della grande Virtù procedono unicamente dalla Via.  La Via è qualcosa di assolutamente vago e inafferrabile. Benché inafferrabili e vaghe, all’interno di essa vi sono delle immagini. Benché impenetrabili e oscuri, all’interno di essa vi sono dei germi. Questi germi sono molto reali; all’interno di essi risiede l’infallibilità.”

 

Questo sito utilizza cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo, l'utente dichiara di accettarne l'utilizzo Info