Bacheca News

20-24 marzo 2019
Ritiro di Guarigione con
Tao Qingyu e Ramon Testa
a Cesenatico

 

en it

Newsletter

* campi richiesti

Zhineng Qigong - Usare Yishi (la coscienza) VIII

Mar24Nov2015

Zhineng Qigong - Usare Yishi (la coscienza) VIII

Capitolo due (continua...)

Esperimenti

tradotto da A. Carloni, Revisione A. Panatta

 

Sono stati fatti altri esperimenti. Tagliare una torta utilizzando yìshí 意识; è stata tagliata in due. Tagliare cavi elettrici; con un movimento della mano, il cavo si è rotto in due. Nel nostro corso universitario c’erano due studenti che hanno fissato due aghi d’acciaio, che si sono rotti in due. Hanno messo insieme i pezzi rotti, li hanno fissati e questi si sono ricomposti senza lasciare traccia della rottura. Questa non è yìshí 意识 che causa mutamenti negli oggetti?

Alcuni dicono: “Loro sono diversi, hanno abilità paranormali, ma noi possiamo fare lo stesso? Possiamo avere qualche effetto?” La differenza è solo nell’intensità della forza. “Abbiamo tutti le stesse abilità?” Sì. Solo che alcune sono più deboli di altre. “Perché non sono in grado di farlo?” Perché non avete provato prima. Provate e saprete farlo.

Nel 1978 il Dipartimento XX degli Stati Uniti ha pubblicato un documento su un esperimento condotto con il nostro Dipartimento XX. Avevano condotto numerosi esperimenti, ne illustrerò uno o due. Il primo era il termometro elettrico. Usarono il potere del pensiero per innalzare la temperatura. L’esperimento fu condotto su 7000 persone: dopo aver raccolto i dati, poterono constatare che la temperatura era effettivamente salita. Ma si trattava di un a mento molto piccolo, solo alcuni millesimi di grado centigrado. Era troppo piccolo per essere visto a occhio nudo, ma era misurabile attraverso gli strumenti. Anche se di poco, comunque, la temperatura era cambiata e questo prova che il pensiero può alterare lo stato della materia.

Il secondo esperimento prevedeva l’utilizzo di uno strumento elettrico per posizionare due specchi a una distanza fissa l’uno dall’altro. L’esperimento fu di nuovo condotto su 7000 persone che, impiegando la forza del pensiero, dovevano ridurre la distanza tra i due oggetti. Anche in questo caso, una volta raccolti i dati si è potuto constatare che la distanza si era ridotta di alcuni millesimi di centimetro. Ancora un cambiamento molto piccolo, ma anche in questo caso è stato dimostrato che è comunque avvenuto e che yìshí 意识 può alterare lo stato della materia.

Alcuni anni fa anche noi abbiamo fatto un esperimento a Shíjiāzhuāng 石家庄, chiedendo agli insegnanti di innalzare la temperatura di un termometro attraverso fāqì 发气 (emissione di qì ). Alcuni di loro fecero salire la temperatura di oltre un grado, altri di due. Questo indica che la coscienza yìshí 意识 di cui parliamo negli studi di qìgōng 气功 non è limitata alle attività del pensiero come sono concepite dalla psicologia.

L’effetto psicologico come spiegato in psicologia, infatti, riguarda solo le attività personali del corpo e non è in grado di influenzare la materia oggettiva esterna. La coscienza yìshí 意识 di cui parliamo nel qìgōng 气功, invece, non si limita a modificare le attività vitali personali nel corpo; genera cambiamenti anche nello stato della materia oggettiva esterna. Questo era il secondo aspetto, yìshí 意识 che cambia le condizioni della materia oggettiva. Gli studenti dovrebbero riflettere ancora su questo. Una volta che lo avrete compreso, avrete imparato a utilizzare yìshí 意识 e questo è un livello avanzato di usare yìshí 意识: essere in grado di utilizzare le capacità innate di yìshí 意识. L’obiettivo della nostra pratica di qìgōng 气功 è rafforzare queste capacità, rafforzale e rafforzarle ancora. Che cos’è il qìgōng 气功? Il rafforzamento delle abilità innate di una persona attraverso la pratica di un sistema di allenamento specifico. Una volta rafforzate, le capacità diventano manifeste e visibili.

Guardate dentro voi stessi

Effettivamente questo non riguarda la pratica. La pratica può solo cambiare un po’ la qualità. Tutti noi abbiamo queste capacità. Non dovreste svalutarvi. Credo che alcuni di voi abbiano capacità ancora più grandi delle mie. E’ come se aveste il corpo pieno d’oro e andaste comunque in giro a mendicare con la ciotola per la questua. “Oh sono povero e affamato, datemi qualcosa da mangiare”. Senza sapere che avete tesori in voi stessi.

Questo per dire che le abilità sono già in voi. Dovete solo usare un metodo, concentrare la mente e usarle attivamente: questo è tutto! Ed è già gōngfū 功夫 (abilità) avanzato. Non avete bisogno di cercare maestri all’esterno. E’ sufficiente guardare in voi stessi. Guardate dentro di voi quando affrontate qualsiasi problema. Volete guarire da una malattia o avanzare nel gōngfū 功夫: cercate in voi stessi. Avete infiniti tesori in voi, dovete solo utilizzarli, portarli allo scoperto. Credete che debbano arrivare dall’esterno: no, non possono venire da fuori. Il vero cambiamento deve provenire da voi stessi. Nessuno può farlo per voi dall’esterno. Deve espandersi dall’interno. Come il germogliare di un seme, deve iniziare da dentro. Potete spremerlo da fuori, ma non funzionerà. L’abilità di chi può pensare in questo modo crescerà immediatamente.: è molto rapido, capite subito quello che dico, lo afferrate durante la pratica e può portare a guarire con risultati istantanei. In passato nessuno diceva queste cose perché altrimenti i maestri di qìgōng 气功 sarebbero rimasti senza lavoro. Dunque i maestri di qìgōng 气功 sono come noi, con un naso e due occhi, niente di speciale. Se è così chi sarebbe disposto a seguire un maestro e diventare suo allievo? Nessuno seguirebbe un insegnante per anni. Ma molti studenti non credono che sia così. La verità spesso non è accettata, mentre la falsità lo è. “Com’è possibile? Ognuno di noi può farlo? Ognuno di noi ha capacità così grandi?” Le persone non credono in se stesse. Per questo se gli parlate di Dio ci credono. Lo stesso per i demoni. E invece se dici che è tutto in loro, non ci credono. “Come potrei?” Si svalutano. Quindi non avendo fiducia in voi stessi, non l’avete neanche negli altri. Neanche la lezione di un insegnante è affidabile. Ho ricevuto informazioni su uno studente del biennio precedente. Dopo aver completato il corso è tornato a casa e ha iniziato a credere in Buddha. Ha perso la strada. Infatti è difficile distinguere il vero dal falso nell’insegnamento Buddhista. Ma cito comunque un detto di Buddha: “Fó wài wú xīn, xīn wài wú fó 佛外无心, 心外无佛” (non c’è Buddha1 al di fuori della mente e non c’è mente al di fuori di Buddha). Che cos’è xīn ? Nient’altro che la coscienza yìshí 意识.

Chi ha una reale comprensione degli insegnamenti di Buddha non crede nella figura storica di Gautama Siddhatha Buddha. Per citare un altro detto Buddhista: “Il tempio è nella mente: la fede è nella mente”. Numerosi insegnamenti Buddhisti coincidono con il qìgōng 气功, anche se non era compreso. Dopo aver praticato qìgōng 气功 sono emerse delle capacità che sono state spiegate attraverso gli insegnamenti Buddhisti. Molte delle abilità emerse sono il risultato della pratica del qìgōng 气功. Ma per quanto riguarda le spiegazioni, dalla nostra prospettiva di qìgōng 气功, non siamo d’accordo con i Buddhisti. In ogni modo ci sono molti punti in comune per quanto riguarda la pratica. Il mio scopo è di non farvi tornare alla fede cieca. Siamo già sulla strada della scienza del qìgōng 气功: tornare indietro sarebbe controproducente.

1Il termine impiegato in cinese per indicare Buddha significa coscienza o risveglio. Si riferisce dunque anche a uno stato mentale oltre che al personaggio storico.

 

Questo sito utilizza cookies al fine di migliorare la navigazione degli utenti. Proseguendo, l'utente dichiara di accettarne l'utilizzo Info