Tre serie per il benessere di corpo e mente attraverso la mobilità della colonna

Elaborazione contenuti seminari in Europa e in Cina con il M. Dòu e la M. Shǐ, a cura di A. Carloni



In questo breve video Il M. Dòu spiega l’importanza del lavoro sulla flessibilità della colonna come base per la coltivazione della coscienza, partendo dal fatto che nella medicina tradizionale cinese il cervello è chiamato “mare del midollo” ed è in collegamento con i reni oltre che con il midollo spinale.


Nel metodo messo a punto dal M. Dòu i problemi inerenti alla sfera psichica sono trattati innanzitutto con l’allenamento della colonna, che rende il flusso del Qì nel vaso governo o vaso governatore (vd imm.1) più libero e abbondante. Questo pone le basi per risolvere i problemi della mente, perché secondo la visione della MTC e del Qìgōng il collegamento della coscienza alla sua radice, cioè con lo spazio di mìngmén (tra L2 e L3) – letteralmente “porta della vita”, indicato anche come “origine della vitalità e della coscienza” passa attraverso il vaso governatore.


In MTC e Qìgōng la coscienza è considerata una forma di materia o meglio una forma di Qi, sostanza alla base di tutto l’esistente: su questa base concettuale dovrebbe risultare più comprensibile comprendere perché lavorare sulla mente non è un lavoro astratto ma profondamente concreto.


Il secondo aspetto del lavoro sulla mente secondo il Qìgōng per la colonna codificato dal M. Dòu è l’allenamento costante sul primo pensiero o prima reazione: osservare e riconoscere qual è il nostro primo pensiero di fronte a uno stimolo esterno (intendendo come esterno alla coscienza che osserva anche sensazioni ed emozioni che sperimentiamo in noi stessi) per fare in modo che ci venga sempre più naturale generare un primo pensiero corretto, adeguato, salutare rispetto allo stimolo che lo origina e coltivare un atteggiamento mentale costruttivo.


Il lavoro sul primo pensiero implica il riconoscimento e l’evoluzione verso il meglio della nostra struttura di riferimento e richiede di avere a disposizione energia sufficiente per poterlo condurre. Liberando il flusso del Qì e del sangue nel corpo tramite i metodi per lo scioglimento della colonna abbiamo le condizioni necessarie per osservare il primo pensiero, identificare il giudizio che c’è alla base di questo pensiero, riconoscere l’emozione innescata dal giudizio e il comportamento che tale emozione causa. E coltivando ancora Qì abbondante con la pratica possiamo riuscire a sostituire il giudizio limitante e negativo con un pensiero costruttivo e salutare, base dello stato del Qì centrato e armonico (cioè sperimentare lo stato di quiete prima dell’insorgere delle emozioni, che ci rende capaci di comportarci in maniera adeguata nelle relazioni) e punto chiave del passaggio dallo stato di necessità allo stato di libertà.


Perseverando con questo tipo di duplice allenamento, infatti, come il M. Dòu ci spiega e ci dimostra con la sua esperienza e con l’esperienza di numerosi praticanti, la spazzatura che ingombra la nostra mente viene naturalmente espulsa e il fondo della nostra mente inizia a ripulirsi e a diventare limpido



Segue una breve presentazione delle tre serie codificate dal M. Dòu


Jǐzhù zhèng, xiāo bǎi bìng 脊柱正,消百病

“Se la colonna si allinea correttamente le cento malattie svaniscono”

Come già introdotto sopra, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, il flusso di Qì nei meridiani più importanti (in particolare il vaso governo, dū mài, imm.1 )diventa più forte, libero e abbondante se la colonna vertebrale è flessibile. Questo permette al naturale potere autorigenerante del corpo di attivarsi con un conseguente rapido aumento della vitalità. Inoltre, poiché la colonna vertebrale ha una connessione diretta con il cervello, le cellule cerebrali vengono meglio fornite di energia e stimolate: questo porta un evidente miglioramento nelle funzioni cerebrali generali (memoria, concentrazione, intuizione, stabilità emotiva, ecc.).



VASO GOVERNO o VASO GOVERNATORE


Il Qìgōng per la colonna vertebrale contiene esercizi pratici facili da imparare e che possono essere integrati da tutti nella vita di tutti i giorni. E’ composto da tre serie che si articolano in 8 esercizi da in piedi, 7 da seduti e 16 da sdraiati, alcuni dei quali sono stati selezionati trai metodi di Zhìnéng Qìgōng per la colonna vertebrale.  Le tre serie, infatti, sviluppano ulteriormente il lavoro iniziato dal Dott. Páng Míng con la sequenza Xíngshén zhuāng o sequenza di secondo livello.

Condividono gli stessi presupposti di unione di coscienza e corpo per portare il Qì a infiltrarsi in profondità, migliorare la mobilità recando beneficio alla salute generale e sostenere lo sviluppo della coscienza.


La serie in piedi è costituita da una selezione di esercizi della sequenza Xíngshén zhuāng e di un esercizio della sequenza di terzo livello, Wǔyuán zhuāng.

La serie da seduti aggiunge al metodo della rotazione della colonna, già diffuso dal Dott. Páng Míng, alcuni esercizi di stiramento cosciente più la versione da seduti dell’esercizio n.9 della sequenza Xíngshén zhuāng.

La serie da sdraiati, come anticipato sopra, è composta da 16 esercizi che procedono a sciogliere, aprire e promuovere la circolazione di Qì e sangue in tutta la colonna, tratto per tratto, negli arti superiori e inferiori e nel corpo intero, fino a concludere riportando la coscienza a connettersi alla sua radice nel Dāntián inferiore e nello spazio di Mìngmén.


Playlist dal Canale Youtube Zhineng Qigong Italia dove sono elencati altri brevi video oltre a quello qui sopra, in cui il M. Dòu presenta il suo lavoro (con sottotitoli in italiano):

https://www.youtube.com/watch?v=m2IFKH1h7xc&


168 visualizzazioni