Ipotesi su come funziona la Terapia del Qi Esterno a Distanza

Aggiornamento: 13 dic 2021

di Ooi Kean Hin*, traduzione dall’inglese di A. Carloni


* Segretario Onorario, Società Malese di Terapia Qigong;

Corrispondenza: F-8, Rifle Range Flats, 11400 Padang Tembak, Penang, Malaysia. E-mail: okhpen@gmail.com.




Punti salienti


La terapia del Qi esterno a distanza (da qui in poi DEQT) è una forma di guarigione in cui si utilizza l'intenzione a distanza. Anche se sta diventando popolare, non c'è ancora una spiegazione chiara su come funzioni. Questo articolo mette in evidenza la plausibilità di sostenere il meccanismo di DEQT con la teoria dell'entanglement quantistico, e si forniscono spiegazioni plausibili e supporto di come funziona DEQT. Attendiamo con impazienza discussioni approfondite sul meccanismo della terapia DEQT da tutte le parti del mondo.


Abstract


La terapia del Qi esterno a distanza (DEQT) è una forma di guarigione in cui si utilizza l'intenzione a distanza. Anche se sta diventando popolare, non c'è ancora una spiegazione chiara su come funziona. Questo articolo mette in evidenza la plausibilità di sostenere il meccanismo di DEQT con la teoria dell'entanglement quantistico.

Parole chiave

Qi, terapia del qi esterno, entanglement quantistico, medicina dell'informazione, terapia dell'informazione.


Abbreviazioni:

EQT, External Qi Therapy; DWQT, Distance EQT; IHD, Intention Host Device;


Interessi conflittuali:

Gli autori dichiarano che non sussiste conflitto d’interesse


Citazione:

Kean Hin Ooi. Hypothesis on how Distance External Qi Therapy works. TMR Theory and Hypothesis 2021,

4(4): 544-548.


Editor esecutivo:

Xin Ren, Mengmeng Wang

Presentato: 12 Novembre 2021, Accettato: 18 Novembre 2021, Online: 30 Novembre 2021.


Introduzione


La terapia Qigong può essere suddivisa in due categorie. Uno è l'autoguarigione, in cui i partecipanti imparano a praticare per migliorare la propria salute. L'altro è la Terapia del Qi Esterno (EQT). I partecipanti devono solo ricevere qi esterno da un terapeuta di qigong e non è necessario che pratichino alcun esercizio. L'EQT può essere eseguito localmente o non localmente [1-3]. La terapia del Qi esterno a distanza EQT (DEQT) è generalmente considerato come uno dei metodi di Guarigione a Distanza con l’Intenzione [4]. Il lockdown portato dalla polmonite da coronavirus in tutto il mondo ha inavvertitamente reso popolari varie interazioni online. Insegnamento Qigong e Terapia del Qi Esterno a distanza (DEQT) sono due di queste. La pandemia da coronavirus alla fine si risolverà, ma a causa della loro convenienza, le attività online continueranno a svilupparsi. La popolarità della pratica online riflette questa somiglianza nelle esperienze vissute dai praticanti in loco e online. Sebbene le pratiche online siano comuni ora, non c'è ancora una spiegazione chiara di come funzionino. Le definizioni comuni del qi sono: "forza vitale", "bioenergia", "energia vitale" o semplicemente "energia". Negli ultimi anni, alcuni documenti di ricerca hanno proposto che il qi del corpo umano possa essere misurato a frequenza terahertz (terahertz), e ha sottolineato che il componente principale di qi è a onde elettromagnetiche distribuite nella banda terahertz, che è una sorta di energia [5]. Dal punto di vista della fisica moderna, l'energia è limitata dal tempo e dallo spazio. Se il qi è definito come un tipo di energia, questo non può spiegare come funziona DEQT. Gli esperimenti in cui il qi esterno emesso in loco per generare luce (fotoni), infrarossi (calore), l'onda elettromagnetica (energia di campo) possono essere considerati come gli esperimenti di conversione dell'energia X (qi) in energia Y (fotoni, onde elettromagnetiche, ecc.) [6]. Un semplice rilevatore di infrarossi può rilevare l’emissione di infrarossi di un corpo umano a 10 metri di distanza. È difficile convincere i fisici che un esperimento con il qi esterno in loco potrebbe dimostrare che l’informazione può essere convertita in energia. L'energia viene assorbita o trasformata mentre viaggia, maggiore è la distanza maggiore è la perdita. Per evitare la confusione creata dalle definizioni comuni di qi, questo articolo definisce DEQT come una forma di guarigione a distanza che usa l’intenzione. Ciò implica che non è quello che comunemente viene definito qi a funzionare, ma l'informazione o l'intenzione della mente.

Base teorica


E=mc² di Einstein spiega che energia e materia fisica possono trasformarsi l'una nell'altra, ma può l’informazione essere trasformata in energia o materia fisica? Nel DEQT, la cosa più importante da spiegare è da dove proviene l'energia per guarire la lesione. Gli studi sull’interazione mente-materia affrontano una questione simile. Nel 1871, James Maxwell propose che l’informazione possa essere convertita in energia. Nel 1961, Rolf Landauer ha proposto che l'informazione abbia natura fisica [7]. L’articolo Conversione informazione-energia e verifica generalizzata di identità mostra che una particella con un diametro di 0,3 μm può essere forzata dall'informazione a salire a campo elettrico simile a una scala a chiocciola contro la forza di gravità [8]. L'energia ottenuta dalla particella è maggiore dell'energia aggiunta ad essa, e questo dimostra un nuovo principio basilare del "convertitore di informazione in calore" che converte l’informazione in energia. William Tiller sottolinea in Introduzione alla Ricerca con Host Device che Coscienza = Informazione <> Energia <> Materia Fisica, che implica che la coscienza è una forma di informazione e l’informazione può essere convertite in energia e viceversa. Il documento afferma che la coscienza è una forma di informazione e l’informazione può essere trasformata in energia [9]. Tiller sostiene la sua affermazione citando quattro esperimenti condotti dal suo Intention Host Device (IHD). È un oscillatore elettronico appositamente progettato che può memorizzare e riprodurre l'intenzione registrata (informazione). L'intenzione emessa secondo le istruzioni date dai praticanti di meditazione sono state registrate dal dispositivo e riprodotte successivamente durante gli esperimenti. Il primo esperimento ha dimostrato come l'intenzione riprodotta da IHD abbia aumentato il pH dell'acqua in 72 ore; il secondo esperimento ha mostrato come abbia ridotto il pH dell'acqua entro la stessa durata di tempo. Il primo esperimento è stato replicato con successo in 10 luoghi in Europa e negli Stati Uniti. Il terzo esperimento ha mostrato che rispetto al gruppo di controllo, l'IHD ha accelerato con successo l’attività chimica della fosfatasi alcalina (un enzima del fegato) in vitro dal 25% al 30%. Nel quarto esperimento, il Rapporto ATP/ADP delle larve di Drosophila è aumentato

di 15%-20% rispetto al gruppo di controllo. Questo dimostra che l'informazione è una sostanza che può essere registrata e riprodotta ripetutamente. La riproducibilità di questi esperimenti, in cui l'intervento umano attivo era escluso, aumenta la credibilità dell'affermazione che l’intenzione/informazione può apportare modifiche al mondo fisico. Anche lo studioso di Qigong Pang Heming con la sua Teoria dei Tre Aspetti della Materia propone l’ipotesi che l’informazione possa essere trasformata in energia e materia fisica [10].


Dati empirici


L’entanglement quantistico si verifica quando due entità separate diventano fortemente connesse in un modo che non può essere spiegato dalla fisica classica. Nel 2017 Pan Jianwei dimostra che due fotoni gemelli possono cambiare contemporaneamente anche se sono a 1.200 chilometri di distanza [11]. I fotoni gemelli separati possono trovarsi ovunque, ma tutte le modifiche sono sincronizzate, indipendentemente da qualsiasi mezzo utilizzato. Allo stesso modo, nel caso di DEQT, l'autore propone che sia l'intenzione/ informazione del guaritore che si intreccia con l’immagine del soggetto per apportare modifiche; l'immagine del soggetto è il "gemello identico" del soggetto. Nel documento Can Our Minds Emit Light at 7300 km Distance? Un esperimento di conferma preregistrato dell'entanglement mentale con un fotomoltiplicatore Tressoldi (https://docplayer.it/32332835-Interazione-mentale-a-distanza-su-un fotomoltiplicatore-studio-pilota.html) conferma che le menti umane possono connettersi con un tubo fotomoltiplicatore a distanza [12]. La ricerca ha replicato con successo i risultati osservati nei due esperimenti precedenti. I partecipanti hanno visualizzato alcune immagini dell'Istituto Reno, il suo laboratorio di bioenergia e i relativi tubi fotomoltiplicatori per facilitare la focalizzazione dell'intenzione su un fotomoltiplicatore situato a circa 7.300 chilometri di distanza.


Il documento fornisce un forte supporto al funzionamento di DEQT. Questo è simile al meccanismo dell'entanglement quantistico: le foto dell'istituto mostrate ai partecipanti rappresentano l'istituto e le informazioni emesse dai partecipanti si intrecciano con le informazioni rappresentato dalle foto, e l'attrezzatura nell’ istituto reagisce a distanza. Questi esperimenti hanno dimostrato che è l'intenzione/informazione che funziona, non l'energia. Dimostrano inoltre che l'intenzione/informazione emessa può raggiungere un soggetto distante e non può essere schermata. In un esperimento a doppia fenditura, singole particelle, come fotoni ed elettroni, passano uno alla volta attraverso a schermo contenente due fessure. Se uno dei due percorsi è monitorato, una particella apparentemente passa attraverso una delle fenditure, e non si formerà alcuna interferenza. Tuttavia, se nessuna fessura viene monitorata, una particella sembrerà agire come un'onda e passa attraverso entrambe le fenditure contemporaneamente per formare un schema di interferenza. Dal 2014 al 2016, Dean Radin ha condotto online esperimenti a doppia fenditura, che riportano come le menti umane hanno modificato la caratteristica ondulatoria delle particelle [13]. 1.479 persone provenienti da 77 paesi hanno partecipato a 2.985 test online e 5.738 controlli sono stati eseguiti da un computer che simulava partecipanti umani. I risultati dello studio implicano che la coscienza umana può influenzare la struttura del mondo fisico reale senza contatto. Da qualsiasi parte del mondo, l'intenzione di una persona può influenzare lo stato della funzione d'onda di una particella.


Discussione


Tiller ha condotto uno studio randomizzato controllato per il trattamento della depressione nel 2005 con il suo IHD [14] (Intention Host Device, https://www.tillerfoundation.org). Il successo di questa prova lo ha portato a lanciare L'Esperimento di trasmissione globale dell'intenzione per l’autismo nel 2012. Nell'esperimento, un IHD impresso

con l'istruzione data dalla sua intenzione viene riprodotto su un computer attraverso il quale l'elenco dei 44 nomi e indirizzi scorre continuamente. Il tempo di scorrimento è di 44 minuti in modo che ogni nome e l'indirizzo venga esposto per 1 minuto per ciclo [15]. Il rapporto ha concluso che "dopo quattro mesi, sia i bambini che i genitori sono gioiosi per i risultati positivi sperimentati fino ad oggi e i costi finanziari annuali per familiari sono inferiori a quelli sostenuti annualmente per il loro cellulare." Il rapporto sottolinea che la mente umana o l’ informazione cosciente non è limitata dal tempo e dallo spazio. Tiller ha chiamato questo nuovo metodo di trattamento Medicina dell'informazione. La terapia dell'informazione è stata creata dall'autore in 2016. L'idea della terapia dell'informazione è nata dall'esperimento sull'intenzione per l’autismo, trasmesso in tutto il mondo, condotto da Tiller. Tuttavia, c'è un importante differenza con la Medicina dell'Informazione [16]. La terapia dell’informazione si basa sull'ipotesi che l'entanglement quantistico è il meccanismo di funzionamento di DEQT. Invece del nome e dell'indirizzo del soggetto, viene utilizzata la foto del viso, poiché fornisce una migliore somiglianza. La terapia dell'informazione è stata applicata a molte malattie con vari gradi di successo. I primi risultati sull'autismo e la demenza sono i più incoraggianti. La medicina dell'informazione e la terapia dell'informazione sono due forme di DEQT e la loro efficacia dipende in larga misura dalla capacità dell'operatore di rimanere concentrato. Alcuni dei primi esperimenti di Radin sulla doppia fenditura (vedi il breve filmato di animazione che spiega l’esperimento della doppia fenditura ) erano fatti per misurare simultaneamente i cambiamenti delle onde cerebrali dei partecipanti, e quegli studi hanno dimostrato che maggiore è la capacità di concentrazione, migliore è l'effetto. Coscienza e schema di interferenza a doppia fenditura: Sei esperimenti riportano che "i meditatori hanno prodotto effetti 2,5 volte più grandi di quelli prodotti da non meditatori" [17]. Poiché molti partecipanti al qigong ora stanno praticando online, l'autore ritiene che la ricerca su DEQT sia da sviluppare ulteriormente, non solo su terapia umana ma anche sul trattamento della flora e fauna.




Conclusione


Formazione online, DEQT, Medicina dell'informazione e La terapia dell'informazione hanno tutte un grande potenziale di sviluppo. DEQT può essere applicato anche agli organismi viventi. I documenti citati sopra offrono spiegazioni e supporto plausibili su come funziona DEQT. Aspettiamo che ci siano discussioni approfondite sul meccanismo della terapia DEQT da tutte le parti del mondo.

Una guida che si rispetti deve iniziare con un paragrafo introduttivo. Qui avrai la possibilità di persuadere i tuoi lettori e spiegare loro perché il post sarà in grado di rispondere a tutte le loro domande. Puoi illustrare i motivi che ti rendono la persona più adatta a scrivere una guida, oppure condividere un aneddoto personale sul modo in cui sei diventato un esperto del settore. Mostra ai tuoi lettori che sai perfettamente cosa si prova nel non trovare informazioni accurate e/o metti in evidenza gli errori più comuni da evitare.